Sicurezza e benessere a scuola

Polizza assicurativa e infortuni

Infortuni alunni : gestione

Verificatosi un infortunio a scuola, la famiglia del minore consegna alla Segreteria il certificato medico rilasciato dal Pronto Soccorso (copia cartacea o file inviato a mezzo mail).
La consegna del certificato medico è condizione necessaria e indispensabile per dare avvio alla pratica di denuncia alla Compagnia Assicurativa (ed eventualmente di comunicazione/denuncia all’Inail).
L’Ufficio di Segreteria provvede a segnalare, non appena in possesso della documentazione sopradescritta, alla Compagnia l’apertura del sinistro e a descrivere l’accaduto tramite una breve relazione redatta dal docente.
L’Ufficio di segreteria consegna al genitore infortunato il “Kit Sinistri” (documento informativo a cura della Compagnia che illustra le modalità per la gestione dei sinistri e contiene i moduli da compilare).
A partire da questo momento, per ragioni di tutela della privacy, la Scuola cessa il suo ruolo attivo e la gestione prosegue con un rapporto a due tra l’Assicurazione e la famiglia dell’ infortunato.


Sicurezza a scuola

1_-_rischio_biologico

2_-_rischio_chimico

3_-_sforzi_vocali

4_-_lavoratrici_gestanti_vers.2

5_-_cadute_e_scivolamenti

6_-_utilizzo_scale_portatili

7_-_stress_e_lavoro_correlato

8_-_terremoto

9_-_procedure_di_evacuazione

10_-_segnaletica_di_sicurezza

11_-_rischio_incendio

12_-_aree_giochi_esterni

13_-_utilizzo_scale_portatili

14-_smart_working


In allegato si invia la presentazione del percorso formativo “Educazione digitale e prevenzione del cyberbullismo, rischi e opportunità”, realizzato dall’Agenzia per la Famiglia in collaborazione con l’Università della Strada del Gruppo Abele di Torino nell’ambito del progetto del Comune di Genova INFOrmiamoci e APPlichiamoci essere presenti nel tempo 2.0, finanziato dal Dipartimento Politiche per la Famiglia della Presidenza Consiglio dei Ministri.  

Si tratta di un percorso a rinforzo delle competenze digitali dei caregivers di bambini e ragazzi dai sei mesi ai 18 anni di età (familiari, insegnanti, educatori, medici, pediatri, volontari, …), mirato a evidenziare le opportunità offerte dal web ma anche i pericoli insiti, con particolare attenzione alla prevenzione e contrasto del cyberbullismo e dell’adescamento on-line, e ad aiutare genitori, familiari, insegnanti, educatori … a instaurare con i bambini e con i ragazzi un dialogo sincero, aperto e efficace su queste tematiche, con un’attenzione speciale alla primissima infanzia.  

Tale proposta, avviata con un primo intervento durante i recenti Stati generali dell’Educazione, si articolerà in 2 incontri INFORmativi cittadini e 20 APPuntamenti territoriali riguardanti l’utilizzo del digitale nel percorso di crescita, con riferimento a quattro fasce di età (0/6anni, età della scuola primaria, pre-adolescenza, adolescenza).  

Il primo dei due incontri cittadini si terrà il 17 novembre dalle ore 14.30 alle ore 16 all’interno del Salone Orientamenti 2021, relatore il Dott. Surlinelli e la Dott.ssa Lucia Muscari della Polizia Postale (per partecipare occorre iscriversi sulla piattaforma del Salone Orientamenti: https://www.orientamenti.regione.liguria.it/eventi-orientamenti-2021).  

Il secondo è previsto per il 27 novembre 2021 dalle ore 9.30 alle ore 12.30 presso il Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, in Via Garibaldi, 9 – Genova, relatore lo psicoanalista e psicoterapeuta Dott. Alberto Rossetti.  

Prossimamente verranno individuate e comunicate anche le sedi territoriali dei 20 APPuntamenti.  

0013.Locandina_bozza_Educazione_digitale